martedì 7 febbraio 2012

Eugenia, una doula di paese

Ciao! Questo spazio virtuale è dedicato alla diffusione di informazioni sulla figura della DOULA. Ho scelto di diventare una duola prima di sapere che esisteva questa parola per definire il ruolo che desidero avere. Un po' per volta spero di rendere chiaro perché posso essere un riferimento per un'altra donna.
Esiste in me un richiamo primitivo alla sorellanza con le altre donne. Voglio essere cassa di risonanza per questo richiamo. Non mi importa se sembrerò goffa o sgraziata, mi importa di più farvi sentire la forza della voce che nasce dal ventre. Questa voce non si esprime in parole, ma in suoni che hanno il solo scopo di liberare energia.  C'è una doula in paese, è arrivata per dare ascolto, per essere al fianco di un'altra donna, e per dare riparo se necessario.
La duola di paese non è qui solo per la donna benestante, non è qui solo per la donna alternativa, soprattutto non è qui solo la donna in difficoltà. La doula c'è per chi sta affrontando dei cambiamenti, trasformazioni importanti come la gravidanza e il parto. Credo che questi momenti di passaggio nella nostra esistenza vadano valorizzati e vissuti con consapevolezza. Essere una duola per me significa essere uno strumento per le altre donne per raggiungere i propri obiettivi. Eugenia

Nessun commento:

Posta un commento